Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna
Pubblica amministrazione

SERVIZIO DI PULIZIA DELLE AREE DEMANIALI MARITTIME DEL PORTO DI CAGLIARI

Oggetto: SERVIZIO DI PULIZIA DELLE AREE DEMANIALI MARITTIME DEL PORTO DI CAGLIARI
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di valutazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 1.911.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 1.909.135,00
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 1.865,00
CIG: 9174548484
Stato: In svolgimento
Centro di costo: UFFICIO APPALTI E CONTRATTI CAGLIARI
Data pubblicazione: 06 maggio 2022 14:25:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 30 maggio 2022 18:00:00
Data scadenza: 06 giugno 2022 18:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

buon giorno la presente per richiedere i seguenti documenti di gara: Allegato A-B-C-D-E Grazie per la collaborazione distinti saluti

Risposta:

 si comunica che la documentazione richiesta è scaricabile all'interno della piattaforma nella sezione "Offerta Tecnica ed "Offerta economica".

Chiarimento n. 2

Domanda:

1 Vogliate cortesemente chiarire, in relazione all’elenco dei mezzi riportato a pag. 15 del Capitolato, se tale elenco debba considerarsi come dotazione minima richiesta o se le quantità dei mezzi possano essere differenti dai numeri ivi indicati. 2 Vogliate cortesemente confermare che i mezzi impiegati per lo svolgimento dei servizi debbano essere conformi sia ai CAM – Rifiuti sia ai CAM – Veicoli 3 Vogliate cortesemente confermare, in relazione alla conformità ai CAM – Veicoli, che almeno il 50% dei mezzi di categoria N1 (massa massima < 3,5 tonnellate) previsti per l’espletamento dei servizi, debba essere ibrido o elettrico o a idrogeno. 4 Vogliate cortesemente chiarire se tutti i mezzi previsti per lo svolgimento dei servizi debbano essere ad uso esclusivo o se l’uso esclusivo sia limitato ai soli mezzi dedicati allo spazzamento manuale e alla raccolta dei rifiuti. 5 Vogliate cortesemente chiarire le modalità del servizio di lavaggio strade in quanto, nei documenti di gara, non si fa riferimento a tale servizio se non in maniera indiretta a pag. 15 del CSA “Sono a carico dell’Appaltatore tutte le spese di mantenimento e funzionamento dei mezzi, compresi carburante, assicurazioni etc. e compresa la fornitura dell’acqua per il lavaggio delle strade” e nell’elenco mezzi, nella medesima pagina, in cui è prevista una spazzatrice stradale/lavastrade. 6 Vogliate cortesemente confermare la presenza di una o più aree in ambito portuale che possano essere messe a disposizione della Ditta, dietro corresponsione del relativo canone demaniale, per il ricovero mezzi e il posizionamento di contenitori/casse. Qualora presenti, si richiedono cortesemente eventuali planimetrie e/o informazioni aggiuntive in relazione a tali aree.

Risposta:

1) Domanda: Vogliate cortesemente chiarire, in relazione all’elenco dei mezzi riportato a pag. 15 del Capitolato, se tale elenco debba considerarsi come dotazione minima richiesta o se le quantità dei mezzi possano essere differenti dai numeri ivi indicati.

 Risposta: L’elenco mezzi indicato a pagina 15 del Capitolato Speciale d’Appalto è da intendersi come dotazione minima dell’Appaltatore.

2) Domanda: Vogliate cortesemente confermare che i mezzi impiegati per lo svolgimento dei servizi debbano essere conformi sia ai CAM – Rifiuti sia ai CAM – Veicoli.

Risposta: Tutti i mezzi impiegati per lo svolgimento del servizio devono essere conformi, per quanto di competenza e rilevanza, ai Criteri Ambientali Minimi per i veicoli approvati con DM 17 giugno 2021 e ai Criteri Ambientali Minimi per la gestione dei   rifiuti approvati con DM 13 febbraio 2014.

3) Domanda: Vogliate cortesemente confermare, in relazione alla conformità ai CAM – Veicoli, che almeno il 50% dei mezzi di categoria N1 (massa massima < 3,5 tonnellate) previsti per l’espletamento dei servizi, debba essere ibrido o elettrico o a idrogeno.

Risposta: Non si conferma quanto affermato. Si rinvia alla consultazione di quanto indicato nella lex specialis al capitolo 3.2 “Automezzi per la raccolta e il trasporto dei rifiuti” ed in particolare ai paragrafi 3.2.1 e 3.2.2..

4) Domanda: Vogliate cortesemente chiarire se tutti i mezzi previsti per lo svolgimento dei servizi debbano essere ad uso esclusivo o se l’uso esclusivo sia limitato ai soli mezzi dedicati allo spazzamento manuale e alla raccolta dei rifiuti.

Risposta: Come indicato nel Capitolato Speciale d’Appalto al capitolo 4.2 “Mezzi utilizzabili nel servizio” “Tutti i mezzi utilizzati per lo svolgimento del servizio dovranno: (omissis) − essere dedicati in via esclusiva alle attività da svolgersi per l’AdSP.”

5) Domanda: Vogliate cortesemente chiarire le modalità del servizio di lavaggio strade in quanto, nei documenti di gara, non si fa riferimento a tale servizio se non in maniera indiretta a pag. 15 del CSA “Sono a carico dell’Appaltatore tutte le spese di mantenimento e funzionamento dei mezzi, compresi carburante, assicurazioni etc. e compresa la fornitura dell’acqua per il lavaggio delle strade” e nell’elenco mezzi, nella medesima pagina, in cui è prevista una spazzatrice stradale/lavastrade.

Risposta: Nel Capitolato Speciale d’Appalto al capitolo 2.1.2 “Servizio di spazzamento meccanizzato” viene definito tale servizio come attività di “spazzamento meccanizzato e lavaggio stradale”, da eseguirsi anche mediante l’utilizzo della spazzatrice stradale e/o della spazzatrice stradale/lavastrade.

6) Domanda: Vogliate cortesemente confermare la presenza di una o più aree in ambito portuale che possano essere messe a disposizione della Ditta, dietro corresponsione del relativo canone demaniale, per il ricovero mezzi e il posizionamento di contenitori/casse. Qualora presenti, si richiedono cortesemente eventuali planimetrie e/o informazioni aggiuntive in relazione a tali aree.

Risposta: Si conferma la presenza di un’area, in ambito portuale, che potrà essere messa a disposizione dell’Appaltatore, dietro corresponsione del relativo canone, per il ricovero dei mezzi e il posizionamento di contenitori/casse. Tale area, che potrà essere localizzata all’interno del Porto Canale o del Porto Storico, sarà individuata con l’Aggiudicatario in base alla formale richiesta da quest’ultimo presentata, in funzione della dimensione richiesta e della disponibilità dell’AdSP.

Chiarimento n. 3

Domanda:

 1-Si richiede indicazione dei quantitativi di rifiuti indifferenziati e differenziati raccolti dalla attività di pulizia oggetto della gara. 2 - In riferimento all’Art. 11.2 Contenuti dell’offerta tecnica del disciplinare, si chiede se la dimensione massima riportata nella tabella, per allegati si riferisca effettivamente al numero di “pagine” o se in realtà si tratti di numero di “facciate”. grazie distinti saluti.

Risposta:

1. Domanda: Si richiede indicazione dei quantitativi di rifiuti indifferenziati e differenziati raccolti dalla attività di pulizia oggetto della gara.

    Risposta: In merito a quanto richiesto, si rimanda ai dati di seguito riportati, Per quanto concerne i rifiuti differenziati si fa presente che l’AdSP non è in possesso del  dato riferito agli anni passati in  quanto     trattasi di un servizio inserito nell’appalto oggetto della presente procedura, non svolto nell’appalto precedente.

    Quantitativo di rifiuti raccolti (t) anno 2019: codice CER   200303 t 63,9 - codice CER 200301 t 108,19

    Quantitativo di rifiuti raccolti (t) anno 2020: codice CER 200303 t 57,72 - codice CER 200301 t 89,19   

    Quantitativo di rifiuti raccolti (t) anno 2021: codice CER 200303 t 48,2 - codice CER 200301 t 98,77

2.Domanda: In riferimento all’Art. 11.2 Contenuti dell’offerta tecnica del disciplinare, si chiede se la dimensione massima riportata nella tabella, per allegati si riferisca effettivamente al numero di “pagine” o        se in realtà si tratti di numero di “facciate”.

Risposta: In merito a quanto richiesto, si fa presente che per “numero di pagine” si intende il “numero di facciate”.

Chiarimento n. 4

Domanda:

Si chiede conferma che l'importo su cui calcolare la cauzione provvisoria è pari a € 1.911.000,00

Risposta:

Si conferma che l'importo su cui calcolare la cauzione provvisoria è pari a € 1.911.000,00

Chiarimento n. 5

Domanda:

Si chiede conferma che l'importo su cui calcolare la cauzione provvisoria è pari a € 1.911.000,00

Risposta:

Si conferma che l'importo su cui calcolare la cauzione provvisoria è pari a € 1.911.000,00

Chiarimento n. 6

Domanda:

Come noto, il Disciplinare di gara prevede – tra i criteri di valutazione delle offerte tecniche – l’attribuzione di n.2 punti in favore dei concorrenti che dimostrino il possesso della certificazione ISO/IEC 27001 (cfr. pag. 38 del Disciplinare di gara). Orbene – tenuto conto che la certificazione ISO/IEC 27001 ha ad oggetto la valutazione e la gestione del rischio della sicurezza delle informazioni – si chiede: • di specificare per quali attività, tra quelle oggetto dell’appalto, sia richiesta la suddetta certificazione; • ovvero di specificare le ragioni sottese alla previsione di tale specifico criterio di valutazione, in relazione alle specifiche attività oggetto del contratto (così come indicate nel paragrafo 2 del CSA)

Risposta:

La certificazione ISO-27001 non è relativa a singole attività oggetto dell’appalto ma è un criterio premiante che può o meno essere in possesso di un candidato e che attesta l’affidabilità di una azienda in tema di sicurezza sulla gestione delle informazioni.

Chiarimento n. 7

Domanda:

Facendo riferimento all’art 13.1.1 - Indicazione sui criteri e sub criteri di valutazione p.to 3.2 Sub criterio C2 - Percentuale mezzi (oltre il 30%) con motorizzazione superiore a Euro 5 e/o elettrici, ibridi o alimentati a metano o gpl (T) del disciplinare di gara relativo alla procedura in oggetto, con la presente si chiede di chiarire se il numero ulteriore di mezzi richiesto (in termini assoluti) aventi dimostrata motorizzazione superiore a EURO 5 o ibridi o alimentati a metano o GPL o elettrici, valutato ai fini dell’attribuzione del punteggio previsto, sia riferito alla quota parte del parco mezzi di cui all’4.2 del CSA eccedente rispetto al numero minimo da garantire (30%). Si chiede inoltre se il numero ulteriore di mezzi sia da esprimere in termini assoluti o in percentuale.

Risposta:

Facendo riferimento all’art 13.1.1 - Indicazione sui criteri e sub criteri di valutazione p.to 3.2 Sub criterio C2 - Percentuale mezzi (oltre il 30%) con motorizzazione superiore a Euro 5 e/o elettrici, ibridi o alimentati a metano o gpl (T) del disciplinare di gara relativo alla procedura in oggetto, con la presente si chiede di chiarire:

  1. se il numero ulteriore di mezzi richiesto (in termini assoluti) aventi dimostrata motorizzazione superiore a EURO 5 o ibridi o alimentati a metano o GPL o elettrici, valutato ai fini dell’attribuzione del punteggio previsto, sia riferito alla quota parte del parco mezzi di cui all’4.2 del CSA eccedente rispetto al numero minimo da garantire (30%).

Risposta: NO è riferita al numero complessivo dei mezzi dichiarati dal candidato nell’allegato “Elenco mezzi”.

          2. se il numero ulteriore di mezzi sia da esprimere in termini assoluti o in percentuale.

Risposta: il numero ulteriore di mezzi è da esprimere in termini percentuali.

Chiarimento n. 8

Domanda:

In riferimento all’ART. 11 – PROGETTO DI ASSORBIMENTO E CLAUSOLA SOCIALE, si richiede conferma che nell’Allegato D - Progetto assorbimento del personale, debba essere esplicitato anche il trattamento economico, in quanto la componente economica generalmente non viene esplicitata nella parte tecnica.

Risposta:

Nell’Allegato D Off Tecnica_ Progetto di assorbimento del personale, non deve essere esplicitato il trattamento economico.

Chiarimento n. 9

Domanda:

In relazione alla tabella dei costi fissi mensili presente nell’Allegato G – Analisi costi, si chiede di specificare quanto segue: ─ Il numero di casse scarrabili totali da fornire devono essere 2. ─ Con cadenza mensile e per tutta la durata dell’affidamento si deve prevedere la fornitura di 20 big bags e 1.000 sacchi per i cestini.

Risposta:

Il contenuto dell’”Allegato G – Analisi costi” è esemplificativo di una tipologia di gestione mensile del servizio, il candidato può proporre all’interno del proprio piano operativo un’organizzazione anche differente, a patto che vengano rispettate le condizioni minime di contratto.

Chiarimento n. 10

Domanda:

Dei costi mensili delle attrezzature specificate nell’Allegato G – Analisi costi, si chiede di specificare come siano calcolati i 600€/mese di costo delle due casse scarrabili dal momento che, in linea con le altre voci di costo della tabella, la quantità indicata per il costo unitario porterebbe ad un costo mensile pari a 20€/mese.

Risposta:

In base ai costi unitari ed alle quantità indicate nell’”Allegato G- Analisi dei costi” il costo mensile, nell’ipotesi dell’utilizzo di due casse scarrabili, è stato stimato in 600€ secondo il seguente calcolo: n°2 casse moltiplicato per 30 giorni (mese tipo), moltiplicato per 10 € (costo unitario ipotizzato) = 600€.

Chiarimento n. 11

Domanda:

Dall’analisi della documentazione di gara si rileva un’incongruenza in merito alla quantità di attrezzature definite elettro utensili. Nella tabella “Analisi dei costi mensili” presente nell’Allegato G – Analisi costi in corrispondenza dello spazzamento di tipologia manuale è indicato un elettro utensile. La composizione della quadra “SQ3” indicata nell’Allegato H – Organizzazione del cantiere prevede n. 1 apecar, n. 2 operatori e n. 2 aspiratori manuali. Se per elettro utensile si intende l’aspiratore manuale (in caso contrario si chiede di indicare la tipologia di attrezzatura), si chiede di chiarire la quantità esatta delle attrezzature di cui deve essere dotata la squadra “SQ3”.

Risposta:

Il contenuto dell’”Allegato G – Analisi costi” è esemplificativo di una tipologia di gestione mensile del servizio, il candidato può proporre all’interno del proprio piano operativo un’organizzazione anche differente, a patto che vengano rispettate le condizioni minime di contratto. Pertanto, il numero e la tipologia di elettroutensili saranno conseguenti alle scelte effettuate dal concorrente

Chiarimento n. 12

Domanda:

Relativamente all’indicazione delle attrezzature presenti nell’Allegato G – Analisi costi, si chiede di specificare che cosa si intenda per elettro utensili e si chiede di indicare la tipologia di tale attrezzatura per ogni zona di intervento.

Risposta:

Per elettroutensili si intende ogni qualsivoglia tipologia di attrezzatura che il candidato ritenga utile allo svolgimento del servizio, quali a titolo esemplificativo aspiratori o soffiatori ecc.