Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna
Pubblica amministrazione

Lavori di “completamento della passeggiata pedonale e ciclabile e sistemazione della viabilità in zona Su Siccu”.

Oggetto: Lavori di “completamento della passeggiata pedonale e ciclabile e sistemazione della viabilità in zona Su Siccu”.
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Criterio del minor prezzo percentuale
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 2.998.766,32
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 40.168,00
CIG: 8224944E7E
CUP: D21B18000060005
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: UFFICIO APPALTI E CONTRATTI CAGLIARI
Aggiudicatario : SER.LU. COSTRUZIONI SRL
Data aggiudicazione: 27 aprile 2020 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 40.168,00
Data pubblicazione: 28 febbraio 2020 12:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 13 marzo 2020 14:00:00
Data scadenza: 23 marzo 2020 14:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • ISTANZA DI PARTECIPAZIONE
  • DICHIARAZIONE
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • PASSOE
  • Attestazione Sopralluogo
  • Dichiarazione art. 80_D.Lgs.50/2016
  • DICHIARAZIONE CESSATI
  • Dichiarazione impegno costituzione RTI
  • Modello Avvalimento
  • ATTESTAZIONE SOA

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

“REALIZZAZIONE CHIOSCHI 01 – 02 – 03 – 04” Premesso che: durante lo studio della gara in argomento, in attinenza alla costruzione dei chioschi, è stato rilevato che l’elaborato “H” computo metrico quantifica esclusivamente realizzazione delle sole strutture in acciaio. Tale previsione è confermata nella “Relazione Generale”, che per la mancanza di copertura finanziaria, prevede la sola realizzazione dei componenti strutturali in acciaio dei telai principali, e, che Il completamento di tali manufatti sarà dato in carico ai gestori a cui verranno successivamente assegnati tali fabbricati. Fra gli elaborati grafici messi in visione per la valutazione delle opere, appaiono anche le Tav. - 39 chiosco n° 01 – Tav. - 40 chiosco n° 02 – Tav. - 41 chiosco n° 03 – Tav. - 42 chiosco n° 04, che ad eccezione della Tav. - 39 relativa al chiosco n° 01, indicano che le opere di completamento dei chioschi sono comprese nel presente appalto. Il dubbio nasce poiché essendo un opera da affidarsi “a corpo” in cui la normativa in vigore stabilisce che in caso di discordanze fra elaborati, prevale quanto indicato in quelli grafici Si chiede Se nella valutazione della opere in oggetto si devono comprendere, come stabilito nelle tavole grafiche, anche le lavorazioni di completamento dei chioschi, oppure non considerarle come indicato nella Relazione generale e nel computo metrico. Distinti Saluti

Risposta:

Si conferma, come indicato nella relazione generale e nel computo metrico estimativo, che col presente appalto NON E’ PREVISTA LA REALIZZAZIONE DEI CHIOSCHI DI CUI ALLE TAVV.39, 40, 41 e 42, ma esclusivamente le strutture ombreggianti di cui alle Tavv.30, 31, 32 e 33. Per tale motivo, i disegni di cui alle Tavv.39, 40, 41 e 42 devono considerarsi stralciati.

 

FAQ n. 2

Domanda:

Buongiorno. La mia impresa possiede la cat. OG3 cless. IV, OG1 class. III-bis e OG6 class. III Posso partecipare come inpresa singola e subappaltare le cat. OS24 e OG10 al 100% ? Distinti saluti

Risposta:

Buongiorno come precisato nei documenti di gara alla voce:

Requisiti di capacità tecnica:

- Possesso di attestazione SOA in corso di validità, rilasciata da una SOA regolarmente autorizzata, per le categorie e classifiche adeguate.

I requisiti relativi alle categorie scorporabili, non posseduti direttamente, devono essere posseduti con riferimento alla categoria prevalente.

In ogni caso: - i requisiti, in termini di importo, relativi alle categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria non posseduti dall’offerente non possono eccedere complessivamente la percentuale del 40% dell’importo totale dei lavori.

Si precisa, pertanto, che le categorie scorporabili indicate nel bando di gara a qualificazione obbligatoria devono essere eseguite da imprese in possesso di qualificazione.

Ciò premesso se l’operatore economico non è in possesso delle categorie relative deve subappaltarle nella loro totalità (subappalto “qualificante”) nella percentuale massima del 40%.

Si preecisa infine che ai sensi della normativa vigente non è necessario indicare alcuna terna di subappaltatori.

FAQ n. 3

Domanda:

La scrivente Impresa è in possesso delle categorie OG3,OG1 e OG6, chiede se è possibile partecipare alla procedura in avvalimento con 2 distinte imprese per le cat. OS24 e OG10. In attesa di Vostro riscontro porgiamo cordiali saluti

Risposta:

Buongiorno in merito al quesito posto si conferma che il concorrente può avvalersi di due distinte società, una per la categoria OS24 e una per la categoria OG10.

FAQ n. 4

Domanda:

Buongiorno, dal disciplinare risulta che la cat. og3 classifica III pari a 1.271.771,27 viene richiesta la classifica III che incrementata del 20% porta a 1.239.600,00, quindi insufficiente. Probabilmente si intendeva indicare la III bis che coprirebbe 1.500.000,00 senza incremento. Restiamo in attesa di un Vs riscontro Cordiali saluti

Risposta:

Buongiorno in merito alla suddetta segnalazione si conferma che la categoria è III bis. A tal fine è stata pubblicata sia nella piattaforma che nel sito la relativa modifica.

Si invita, pertanto a prendere visione della correzione.

FAQ n. 5

Domanda:

Buongiorno, a seguito della situazione sanitaria Nazionale, si chiede a codesto spettabile Ente se il sopralluogo e la presa visione del sito è ancora obbligatoria?. grazie

Risposta:

Buongiorno l'ente sta provvedendo a pubblicare la seguente rettifica: "A parziale rettifica di quanto previsto nel bando di gara ed all’art.14 del Disciplinare di gara, stante la situazione di particolare emergenza epidemiologica da Covid-19), al fine di consentire la massima partecipazione ed al fine di attenersi alle “misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza” di cui al D.L. n.26 del 23/02/2020, si comunica che tutti i SOPRALLUOGHI SONO SOSPESI. Pertanto, si potrà partecipare alla procedura anche senza effettuare la presa visione dei luoghi".

FAQ n. 6

Domanda:

Da un'analisi del computo metrico si evince che, sommando gli scavi (mc 6225,29) e i relativi rinterri (mc 662), risulta una differenza pari a mc 5562,69 per la quale, come previsto nel computo, è previsto esclusivamente il trasporto a discarica, e non anche il conferimento a discarica. Per quanto sopra, si chiedono delucidazioni. Saluti

Risposta:

Nel Computo Metrico estimativo a pag.9 è riportata la voce 16/21 che prevede il conferimento a discarica autorizzata di materiale con codice CER 170504 per il quantitativo di cui alla voce 4/4 (mc 5.562,69).

FAQ n. 7

Domanda:

Nel Computo Metrico estimativo a pag.9 è riportata la voce 16/21 che prevede il conferimento a discarica autorizzata di materiale con codice CER 170504 per il quantitativo di cui alla voce 4/4 (mc 5.562,69). Facciamo presente che, secondo chi scrive, 1112.54 tonnellate previste nel CME, non corrispondono a 5.562,69 mc. Cordiali saluti.l

Risposta:

A seguito di ulteriore verifica si è resa necessaria una modifica così come riportato nell'ERRATA CORRIGE n. 3. Si invita a prendere visione degli allegati nella piattaforma.

FAQ n. 8

Domanda:

Spett.le Autorità Portuale Mare di Sardegna Oggetto: Richiesta Proroga Termini di Gara - Completamento della passeggiata pedonale e ciclabile e sistemazione della viabilità in zona Su Siccu – CIG 8224944E7E A seguito dell’emergenza coronavirus e di quanto previsto dai DPCM del 08, 9 e 11 marzo 2020 e in considerazione della facoltà consentita dall’art. 2 del decreto 6/2020 si chiede formalmente la proroga dei termini di gara. La richiesta è supportata dalla concreta difficoltà per le imprese di ottenere preventivi e cauzione per la valutazione e preparazione della procedura. Distinti saluti

Risposta:

Con riferimento alla richiesta pervenuta, si rappresenta che le nuove restrizioni imposte dal DPCM del 11/03/2020 non impongono limitazioni per le attività attinenti alla presente procedura. Inoltre, non risulta l’impossibilità di ottenere preventivi per la formulazione dell’offerta. Da ultimo, proprio le restrizioni del DPCM 11/03/2020 non si applicano a servizi bancari, finanziari, assicurativi. Si rappresenta, ulteriormente, che al fine di permettere la partecipazione alla gara del maggior numero d'imprese si è proceduto anche ad annullare l’obbligatorietà dei sopralluoghi. Per quanto sopra, la gara verrà regolarmente svolta per via telematica, secondo i termini previsti nel bando di gara.